Friday, May 6, 2011

ADB Activity in Vietnam



Asian Development Bank President Haruhiko Kuroda and State Bank of Vietnam Governor Nguyen Van Giau signed a 1.38 billion financial assistance package for clean water access, preservation of the nation's forests, and ease of urban congestion. Photo by: ADB / CC BY-NC



The Asian Development Bank is working with Vietnam and Australia on various water and clean energy initiatives.

ADB and the State Bank of Vietnam signed May 5 a financial assistance package amounting to $1.38 billion for clean water access, preservation of the nation’s forests, and ease of urban congestion.

State Bank of Vietnam Governor Nguyen Van Giau and ADB President Haruhiko Kuroda signed the agreement. Vietnamese Prime Minister Nguyen Tan Dung witnessed the signing.

“ADB’s assistance will help ensure that more people in Viet Nam have access to clean water, more livable cities, and biologically diverse forests that will be preserved for future generations,” Kuroda was quoted as saying in an ADB press release.

The Manila-based lender is also set to receive an untied grant of 21.58 million Australian dollars ($23.1 million) from the Australian government for ADB-administered trust funds focused on water investments and clean energy initiatives in Asia.

Read more development aid news.

Tags: Asian Development Bank, ADB, State Bank Vietnam, Vietnam, Haruhiko Kuroda, Nguyen Tan Dung, Australia, water, clean energy

(Source:Dev EX)

Current approach from Amnesty International to Shrre Lanka

Bangabandhu Sangskrtik Zoot Meeting held


Bangabandhu Sabgskritik Zoot- Press release

New Secreatary general Welcomed-Jatiyo Party Press Release.



Jatiyo Yuba Sanghati Dacca Metro (North)

Bisyabidyalaya Bastabayan Forum


PRESS RELEASE FROM GANATANTIK BIPLOBI PARTY"SHOCKED ON THE DEATH NEWS OF FREEDOM FIGHTER LATE COL. NURUZZZAMAN (BIRUTTAM)


Wednesday, May 4, 2011

Bin Laden, usata donna (?) come scudo Saranno loro a piegare regimi (teocratici) Rivoluzione di internet (ri)dà “coscienza” Spalancando (naturale) des




Il vaso comunicante universale attrae (fisicamente. In tutti i sensi?) l’”acqua” dell’anima dell’umanità versi i suoi aneliti più alti. Liberi. In tutti i sensi. E la libertà si compie solo quando ciascuno – e non solo qualche minoranza - si trova in quella condizione. Lo strumento per raggiungere questa rivoluzione e questo nuovo passo in avanti sulla strada della (nuova) civilizzazione si chiama, inevitabilmente, Cultura. Nel senso di consapevolezza (di sé) e di educazione alla Bellezza. Un’operazione a cui ha fatto fare grandi balzi, appunto, la rete. Regalando quel contagio inebriante, tra gli altri, anche alle donne arabe. Che si sono già spese nell’(attuale) Primavera (in tutti i sensi). Mettendo in campo le loro (prime) forze. Ma via via che prenderanno coscienza, liberandosi della religione (in un certo senso; e non, magari, della religiosità, non certo della spiritualità. Anzi, appunto) e con essa – fisicamente e metaforicamente – del velo sui loro occhi, il proprio (!) bisogno di libertà sarà tale da rovesciare quei regimi che su di loro, più che su ogni altro, hanno storicamente fatto pesare il proprio oscurantismo dittatoriale. Le donne, scrive il professor Ulivieri, saranno la bomba atomica che, esplodendo, farà tabula rasa dei muri (in tutti i sensi?) che dividono l’Umanità. (Intanto. E) poi ci sarà bisogno di ritrovare insieme quella dimensione etica e filosofica attraverso la quale capiremo come proseguire quella civilizzazione “spontanea”. Ma gli attuali regimi verranno spazzati via. Con buona pace (!) dei loro oppressori. di FABRIZIO ULIVIERI

Nella foto, “ma non è il velo (in sé) che ci impedisce di vedere (?)”. Le donne, liberate, saranno in grado di autodeterminarsi secondo le proprie convinzioni (più profonde)

-

di FABRIZIO ULIVIERI

Affiliation with